5 modi per aggiungere giocosità alla tua prossima corsa

Per accedere a tutta la nostra copertura di allenamento, attrezzatura e gara, oltre a piani di allenamento esclusivi, foto FinisherPix, sconti sugli eventi e app GPS,>","name":"in-content-cta","type":"link"}}'>iscriviti a Outside+.

Correre diventa un lavoro ingrato perché tutti gli atti ripetitivi rischiano di diventare un lavoro ingrato alla fine. È qualcosa di cui le persone non parlano troppo nei dialoghi relativi ai lavori da sogno e alle relazioni perfette e ad altre fiabe idealizzate. Probabilmente ci sono tester sulle montagne russe là fuori che si ritrovano a sbadigliare durante il grande calo. Scommetto che Biancaneve e il Principe Azzurro si sono davvero infastiditi l'uno con l'altro dopo i titoli di coda. Quei sentimenti provocati dalla ripetizione sono normali, ma possono essere davvero difficili.

Potremmo avere grandi ideali nella nostra testa sulla gratitudine, l'amore e il gioco, ma i nostri neuroni spesso giocano al gioco della ricerca del piacere. Ed esponi un neurone allo stesso piacere abbastanza volte, e può diventare desensibilizzato. Ecco perché il lavoro e la relazione richiedono entrambi un costante impegno per riconoscere, apprezzare e convalidare ciò che li rende così dannatamente fantastici. Questo è anche il motivo per cui il tester delle montagne russe può diventare un designer di montagne russe, o perché Biancaneve e il Principe Azzurro possono fare un viaggio o condividere una cena elegante.

La corsa funziona allo stesso modo. Sì, avrai grandi avventure, gare e allenamenti. Ma la maggior parte dei giorni con la corsa non sono piccanti. Come tutte le cose, anche le cose che ami profondamente, le attività ripetute rischiano di diventare banali per definizione. Fai le tue quattro miglia su una pista ciclabile attraverso un parco industriale. Fai jogging lungo il percorso cittadino. Dai un pugno all'orologio e mangia le tue verdure. È qualcosa che accade gradualmente, poi tutto in una volta. La corsa è un'altra casella da controllare. UGH.

Quindi iniettiamo un po' di pepe in quelle corse banali! Ecco cinque cose di cui ho sentito parlare dagli atleti che alleno, saltando quelle ovvie come gli allenamenti e i percorsi divertenti. Come sempre, questi suggerimenti potrebbero non funzionare per te a seconda del tuo contesto di salute mentale e del tuo approccio alla vita, e anche questo va bene. Le strategie sono tutte progettate per essere giocose, per allontanare i fogli di calcolo e tornare ai campi da gioco. Facciamo gli sciocchi.

RELAZIONATO: Commento:ti stai divertendo?

Opzione uno:armi per aeroplani

Alcune delle mie esperienze di corsa più memorabili riguardano la discesa di un leggero grado, l'apertura delle braccia, possibilmente oscillando un po' da un lato all'altro. Spesso viene riprodotta una canzone (più di recente, "It's A Great Day To Be Alive" di Travis Tritt perché sto cercando quei clic dal cuore).

È così affascinante come il semplice movimento del corpo possa suscitare nuove emozioni. Forse sono i brividi. Forse risate. Forse imbarazzo. Ma usare i bracci degli aeroplani è un modo semplice per assicurarti di non dare per scontati quei piccoli momenti gloriosi.

Due:ballo di metà corsa

La mia ipotesi è che le armi degli aeroplani e la danza funzionino perché prendono con la forza un'attività seria e la spostano nel regno del ridicolo. Ho visto un runner fare una danza con le braccia o una chitarra/batteria un paio di volte sui sentieri, e mi sento come la donna alla tavola calda in Harry ti presento Sally . "Avrò quello che sta avendo lei." Sciocco è contagioso ed edificante, ma raramente ci permettiamo di essere quella persona. Quindi, che tu stia ascoltando musica o meno, balla come se nessuno stesse guardando. E anche se stanno guardando, scommetto che hai reso la loro giornata un po' più interessante.

L'altro giorno, stavo ascoltando "Reflections" di Misterwives e ho fatto una piccola danza al ritornello, pompando le braccia su e giù selvaggiamente. Come probabilmente puoi immaginare, sono un'orrenda ballerina, un mix tra Napoleon Dynamite e una di quelle cose con il braccio gonfiabile fuori da una concessionaria di auto. Quel piccolo ballo ha mandato un'ondata di gioia nella mia corsa, trasformando un paio di miglia mondane in una corsa piena di riflessione e amore (mescolata a un po' di imbarazzo dalle guance rosse). Quindi, che tu stia ascoltando musica o meno, balla come se nessuno stesse guardando. E anche se stanno guardando, scommetto che hai reso la loro giornata un po' più interessante.

CORRELATO:Chiedi a un allenatore:come posso rendere più divertente l'allenamento per la forza fuori stagione?

Tre:urla "woo-hoo!" o altra esclamazione

Tutti questi metodi cercano di utilizzare esperienze sensoriali diverse da quelle che potresti mai ottenere nella vita normale. Cosa c'è di così bello nel correre? Direi che si tratta di sperimentare la vita e tutte quelle emozioni in un contesto così diverso da quello che costituisce la tua normalità.

Quindi urla come se fossi ai margini della cava a Garden State, urla woo-hoo come se fosse la prima volta e stai cavalcando un toro in un bar squallido, fischiati perché hai un bell'aspetto ed era ora che lo dicessi.

Quattro:dì cose edificanti a tutti quelli che vedi

La vita all'interno del nostro cervello può essere buia e tempestosa. La corsa spinge la maggior parte delle persone verso l'interno e può essere difficile vedere la luce all'esterno. Quindi apri le persiane, saluta i vicini e fai entrare un po' di luce.

Se ti senti a tuo agio, dì alle altre persone sul sentiero che sono fantastiche, o che sono un capo, o diamine sì, che dondolano quella collina, o qualunque cosa tu possa pensare. Diventa creativo, divertiti (assicurandoti anche che le persone intorno a te si sentano a proprio agio). Puoi sollevarti lungo la strada.

Cinque:sorridi e ridi

Ed ecco il grande da fare ad ogni corsa, se puoi. Sul serio, sorridi una volta ogni miglio. Sorridere può effettivamente migliorare l'economia della corsa e il detentore del record mondiale Eliud Kipchoge è spesso visto raggiante mentre corre più veloce di chiunque altro nella storia.

Aggiungi un po' di risate se hai mai una scusa, come pensare a come devi apparire sorridendo per nulla. Sorridere e ridere sono comportamenti volontari per la maggior parte del tempo. Se aspettiamo che siano involontari, è facile diventare uno stronzo nella ciotola del punch della vita. Sii la persona in classe che sorride e annuisce al professore, sii il membro del pubblico al club della commedia che ride a ogni battuta, sii il corridore che sorride a un uccello, a una vista o a un sentiero.

Potresti non trovare gioia là fuori. Ma sicuramente non sarà un'altra corsa banale.

David Roche collabora con corridori di ogni livello attraverso il suo servizio di coaching, Some Work, All Play . Il suo libro, The Happy Runner riguarda il movimento verso l'accettazione incondizionata di sé in una vita di corsa.