Consigli sull'attrezzatura per sciatori e snowboarder principianti di backcountry

Per l'appassionato sciatore e snowboarder del resort, uscire nel backcountry sembra che tutto ciò di cui hai bisogno sia l'attrezzatura di sicurezza, una classe e l'attrezzatura da turismo e sei a posto! Anche se ci piacerebbe che fosse così, ci vuole un po' di più per essere un felice sciatore/snowboarder backcountry. E più ti immergi nei piccoli dettagli, migliore sarà l'esperienza che avrai. Anche se la discesa è sempre fantastica (questo è il motivo principale per cui lo facciamo), devi ricordare che passerai molto più tempo a salire in cima alla montagna che a discenderla.

Ecco alcune cose che ti renderanno più felice con il tuo tour sugli sci

Occhiali da sole: Non fare escursioni con gli occhiali! Sempre occhiali da sole per la salita. Dimenticare gli occhiali da sole può essere terribile quanto dimenticare gli occhialini in una giornata di polvere da sparo al resort. Può essere molto luminoso in tournée su ampi nevai aperti e non avere occhiali da sole può essere molto dannoso per i tuoi occhi. E, se disponi di lenti intercambiabili, passare a una lente gialla o trasparente nei giorni di neve o vento renderà i tuoi occhi molto più felici.

Guanti:  Sempre almeno 2 paia. Porta un paio sottile per il turismo e un paio per l'equitazione. Ad alcune persone piace aggiungere un terzo paio di guanti gonfi extra caldi nel caso fuori faccia davvero freddo.

Cappello: Un cappello da sole va bene sia per la neve che per il sole. A volte qualsiasi sfumatura aggiuntiva che puoi darti ti aiuterà molto a lungo termine.

Giubbotto: Questi sono belli perché possono essere il tuo strato intermedio invece di usare uno strato intermedio tradizionale più pesante che non si impacchetta. Anche nelle giornate primaverili più calde, è bello avere un piumino nello zaino nel caso in cui in cima alla montagna faccia fresco e ventilato. Dai un'occhiata alla Micro Puff Jacket di Patagonia

Pantaloni Gore-tex full zip o zip laterale: Nessun isolamento qui. Quando sei in salita vuoi essere il più ventilato possibile. Se stai camminando e sudi, il tuo corpo sta lavorando il doppio per rinfrescarti. Dai un'occhiata ai pantaloni Triolet di Patagonia

Giacca in Gore-tex con zip ai box: Stessa idea dei pantaloni, ma vuoi una giacca che possa essere riposta all'interno dello zaino o che possa allacciarsi all'esterno senza intralciarti. Se c'è il sole, è probabile che tu non sia in tournée con una giacca addosso. Dai un'occhiata alla giacca Ascensionist di Patagonia

Occhiali:  Questo è il momento di sostituire le lenti per le giornate di sole con qualcosa di più universale per abbassare la luce. Se stai andando per neve fredda, sarà su esposizioni esposte a nord che saranno ombreggiate. Se sei fuori per la raccolta del mais, rimani con le lenti da giorno di sole!

Crema solare: Non dimenticare la crema solare! Anche nei giorni nuvolosi puoi comunque scottarti.

Baclava:   Supponendo che indossi un casco, questi possono fungere anche da cappello se fa freddo e possono anche adattarsi sotto il casco se fa molto freddo.

Kit di emergenza: Il tuo kit di emergenza dovrebbe includere non solo alcune cose mediche per ogni evenienza, ma cose di cui hai bisogno per riparare la tua attrezzatura come:viti extra, bulloni, fascette, cinghie di tensione G3, nastro adesivo e tutto ciò che pensi di aver bisogno di attrezzare la tua attrezzatura per tirarti fuori dal backcountry se devi. Anche un inReach è utile, non solo per le emergenze, ma anche per avvisare amici o familiari che arriverai in ritardo perché dovevi segnare un'altra corsa in polvere prima del tramonto.

Cera per la pelle: Sì, devi anche depilarti la pelle. Se esci dopo una nevicata fresca e il sole, le pelli tendono a gonfiarsi. Strofinare un po' di cera sul fondo della pelle può aiutare a ridurre il glob e lo slog per quella materia. Se ricordi prima di uscire, pulire i fogli superiori con un po' di Rain-X può aiutare anche con la neve che si attacca alla parte superiore degli sci o dello snowboard. Cera per la pelle G3

Raschietto in plastica piccolo:   A volte può essere difficile togliere il ghiaccio dalla parte superiore e inferiore degli sci. Per uno splitboarder, il ghiaccio sul topsheet può far sembrare impossibile rimettere insieme la tavola. Il ghiaccio sul fondo sembra velcro sulla neve. Un piccolo raschietto di plastica può eliminare molte frustrazioni là fuori.

Coltello tascabile:  Non sai mai quando andrai a sbattere contro una roccia e renderai il tuo sci o lo snowboard praticamente impraticabile. Avere un coltello per ripulire un colpo di base sulla tua base può fare la differenza dall'avere una brutta giornata al voler fare qualche giro in più.

Acqua:  Un nalgene pieno d'acqua o una sorta di tanica d'acqua a prova di perdite e in modo affidabile a prova di perdite.

Spuntini:   Non si possono mai avere troppi snack là fuori. Stai bruciando molte calorie e non vuoi lesinare con un pranzo leggero.

Zaino:   Vuoi uno zaino che si adatti comodamente a tutta la tua attrezzatura con una tasca separata per l'attrezzatura di sicurezza in caso di valanga. Non prendere qualcosa di troppo grande o diventerà sciatto sulla schiena quando stai sciando, ma vuoi che tutto si adatti al suo interno per la discesa. Non vuoi avere l'attrezzatura legata all'esterno del tuo zaino o che si trasformerà in attrezzatura mancante. Preferibilmente un pacchetto con un portasci con telaio ad A. Altri tipi di zaini porta sci e snowboard sono belli, ma un telaio ad A mantiene il peso più vicino al tuo nucleo e riduce la trazione degli sci o dello snowboard sulle spalle e sulla schiena. Non che tu abbia intenzione di fare i bagagli, ma a volte devi percorrere una cresta rocciosa o una strada quando arrivi in ​​fondo. Dai un'occhiata a Sopris 30 di Osprey